Studio di nutrizione

Dott.Giuseppe Norelli

Combattere il mal di testa con lo sport

combattere il mal di testa

Come combattere il mal di testa

In generale, i benefici dell’attività fisica sono notevoli, sopratutto se l’attività fisica è abbinata ad una corretta alimentazione. Recenti studi hanno dimostrato che gli individui meno attivi hanno il 15% in più di possibilità di soffrire di mal di testa rispetto alle persone più sportive. Per combattere il mal di testa, la spiegazione è fisiologica: grazie ad un miglior apporto di ossigeno, respirazione e circolazione sanguigna migliorano, mentre si riduce la vasodilatazione sanguigna cerebrale, una delle principali cause di crisi di cefalea.
Non solo! La cefalea più diffusa, quella muscolo tensiva, è spesso causata dall’eccessiva contrazione di alcuni muscoli del collo e delle spalle, con un conseguente afflusso ridotto di sangue e ossigeno alla testa, che a sua volta causa il dolore.
E’ per questo che aumentare l’elasticità e la scioltezza  muscolare, specie di quest’area corporea, diviene un vero e proprio antidolorifico. Gli sport più indicati sono: il tennis, le arti marziali e lo yoga, che permettono di scaricare lo stress fisico e mentale, anche se non esiste una regola valida per tutti, quindi ad ognuno il suo sport.
Per chi soffre di cefalea è invece preferibile evitare grandi sforzi con i pesi e astenersi da qualsiasi attività di tipo agonistico, in cui l’impegno, sia fisico che mentale, il più delle volte è particolarmente intenso, e può quindi essere controproducente aumentando il verificarsi di cefalee.

Generali

Navigazione articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA
Refresh

*